Samb Modou e Diop Mor erano due fratelli senegalesi


Samb Modou e Diop Mor erano due fratelli senegalesi. Sono stati ammazzati da un militante di estrema destra. Un fascista che ha deciso di uccidere. Il suo nome era legato a Casa Pound,  la rete di case occupate dall’ estrema destra. Tutti si sono affrettati a precisare che si trattava di un pazzo, ma il buonsenso ci dice che non è solo così. La mano che ha sparato è stata armata dall’odio e dal razzismo che cresce nelle ideologie fasciste. Le stesse ideologie che in questi anni si sono nascoste  dietro diverse sigle: tra le altre Forza Nuova, Cervantes, Casa Pound e perfino Lega Nord. Le idee di intolleranza e di odio verso il diverso, il debole, l’indifeso hanno ucciso e non esiste nessuna Garanzia perché non lo facciano nuovamente.

Queste idee sono il presupposto ideologico di provvedimenti legislativi come la Bossi-Fini, sono il presupposto ideologico delle violenze contro i migranti nei CIE, nei CARA e perfino per strada (guardate cosa accade ancora in questi giorni in Corso SICILIA a Catania contro gli ambulanti stranieri).

I Migranti sono per il nostro paese una risorsa, il loro lavoro costituisce il 17% della nostra ricchezza, molti di loro hanno avuto dei figli che studiano in scuole italiane, arricchiscono i quartieri delle città e rappresentano una risorsa irrinunciabile per  tutti e tutte.

In questi anni i migranti hanno subito troppo, dalle ingiuste reclusioni fuori da qualunque diritto e convenzione internazionale, fino alla vera e propria truffa perpetrata sulla loro pelle con la “sanatoria per la regolarizzazione di Colf e Badanti” del 2010. I proiettili di Firenze sono il più cruente tassello di un mosaico fatto di odio ed intolleranza.

Adesso Basta!  Solidarietà ai fratelli ed alle sorelle di tutti i popoli!

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *