Un invito per i redattori per condividere le loro esperienze


In Europa i movimenti populisti ed estremisti manipolano le paure della gente e i pregiudizi per costruire consenso per le loro politiche di divisione e odio in tempi di crisi economica. Incitare l’odio verso gruppi sociali impopolari è una classica strategia per ottenere visibilità e guadagnare voti specie durante una crisi economica.

Qual’è il ruolo dei media e dei giornalisti quando l’istigazione all’odio aumenta nella pubblica opinione? Chi decide quali sono i limiti della libertà d’espressione? Come fanno i professionisti dei media di altri paesi ad affrontare il problema dell’istigazione all’odio e la discrminazione?
diskusija

Una certa preoccupazione è stata espressa dalle Nazioni Unite, dal Consiglio d’Europa, dall’Unione Europea, dall’Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa, dai relatori speciali delle Nazioni Unite e da numerosi esperti indipendenti, da gruppi attivi nel campo dei Diritti dell’Uomo, da accademici, così come da organizzazioni della società civile. E’ stato lanciato un allarme anche i merito al continuo ricorrere a stereotipi offensivi e alla stigmatizzazione delle minoranze.

National Institute for Social Integration (NISI, Lituania) invita 25 redattori esperti impegnati nella stampa, cartacesa, on line o radiotelevisiva provenienti da Italia, Regno Unito, Spagna, Bulgaria, Lettonia e  Lituania per un incontro di 2 giorni e mezzo a Cagliari in Sardegna  (24-26 Ottobre) per condivisere approcci, opinioni ed esperienze in relazione a queste sfide , e per acquisire informaioni sui movimenti estremisti in Grecia, Ungheria e Paesi Bassi.

I candidati a partecipare all’incontro devono avere una buona conoscenza della lingua inglese, un conoscenza delle politiche del proprio paese e un interesse nei diritti umani e nel dare voce alle minoranze. Tutti i costi di partecipazione saranno coperti dai partecipanti

Chi fosse interessato a partecipare può contattare Arci Catania alla mail training@arcicatania.org

Moderatori

Shyama Perera

shyamaShyama è responsabile della rassegna stampa settimanale e un’opinionistra della BBC  sede di Londra. Per la TV, Shyama ha condotto il programma Eastern Eye, realizzato da LWT per l’emittente Channel Four. Ha lavorato come ricercatore e produttore esecutivo.  Tra le serie che ha condotto  vanno menzionate: The Six O’Clock Showon LWT, BBC2′s Behind the Headlines and Talk of the Eighties, BBC1′s Love ect.

Ha una notevole esperienza come tutor e consulente nel campo dei media. Si occupa di coordinare conferenze e facilitare dibattiti regolarmente .


Mike Jempson

1108_Mike_JemposnUn giornalista, scrittore, professore universitario e formatore con più di 35 anni di esperienza nella stampa cartacea, radio-televisiva e nelle pubbliche relazioni, , Mike Jempson è direttore di The MediaWise Trust dal 1996. Ha fondato un’associazione no profit per l’etica nel giornalismo (conosciuta come PressWise) con i “sopravissuti di abusi dei media” nel 1993. Mike è il portavoce di MediaWise,  supporta organizzazioni e individui su abusi subiti dai media. Conduce corsi di formazione e progetti di alfabetizzazione mediatica nel Regno Unito e a livello internazionale. E’ specializzato in questioni etiche nel raccontare storie sui meida che riguardano i minori, i giovani, i rifugiati, i migranti e i richiedenti asilo.


Eric Heinze

ericProfessore di Legge all’Università Queen Mary di Londra. Le sue pubblicazioni includono tra le altre . “Citizenship Unmodified: Democracy and the Problem of Hatred (forthcoming 2014); Debating Hate Speech (forthcoming 2014, with G Phillipson), The Concept of Injustice (2013), The Logic of Constitutional Rights (2005); The Logic of Liberal Rights (2003); The Logic of Equality (2003); Sexual Orientation: A Human Right (1995) (Russian translation 2004), and Of Innocence and Autonomy: Children, Sex and Human Rights (editor, 2000). I suoi scritti appaiono inoltre in alcune antologie e saggi come. “Examining Critical Perspectives on Human Rights: The End of an Era? (Dickenson et al., eds. 2012); Law and Language (Freeman & Smith, eds., 2012); Extreme Speech and Democracy (Weinstein & Hare, eds., 2009); Protection of Sexual Minorities since Stonewall (Chan, 2010); Religious Pluralism and Human Rights (Loenen & Goldschmidt, 2006) and Minority and Group Rights Toward the New Millennium (Bowring & Fottrell, 1999).  Suoi recenti articoli sono stati pubblicati da  Oxford Journal of Legal Studies, Harvard Human Rights Journal, Modern Law Review, Ratio Juris, Legal Studies, Law & Literature, Law & Humanities, International Journal of Law in Context, Michigan Journal of International Law, National Black Law Journal, Journal of Social & Legal Studies, Law & Critique, Canadian Journal of Law & Jurisprudence.

ORGANIZZATORI

NISI ha avviato il movimento Media4Change che ha ospitato corsi di formazione sui diritti umani per giovani giornalisti europei sin dal 2009. I partner di questo progetto sono:  The Baltic Centre for Investigative Journalism Re:Baltica (Lettonia);  Media Diversity Institute (Regno Unito); Arci Catania; TDM International (Italia); Concordia International Group (Spagna); International Initiatives for Cooperation; Foundation Centre for Economic Development; International Development Alliance; & International Initiatives for Cooperation (Bulgaria).

Screen Shot 2015-01-28 at 4.03.00 PM

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.